FOTO-RACCONTO

ESPERIENZE TEATRALI
di Ermanno Pacini

Teatro della Metamorfosi: Odisseo e Jacobello del fiore

Foto: dal libro “I nostri primi 30 di teatro”, per gentile concessione di Eventi culturali-Teatri Comunicanti

OSPEDALE PSICHIATRICO animazione teatrale con il Teatro delle Metamorfosi

Spettacolo a conclusione dell’intervento di animazione teatrale di sei mesi con i pazienti.

Foto: dal libro “I nostri primi 30 di teatro”, per gentile concessione di Eventi culturali-Teatri Comunicanti

PERFORMANCE
di Ermanno Pacini

RITO

Performance per la mostra dello scultore Gildo Pannocchia.

RECITAL di Ermanno Pacini

In occasione di premi letterari, presentazioni di libri, presentazioni-spettacolo di mostre.

I CENTRI RICREATIVI ESTIVI

Costruzione di paesaggi con materiale “offerto” dalla natura del luogo sui quali, poi, inserire dei personaggi per costruire una storia.

I CENTRI RICREATIVI ESTIVI

Uno dei corsi di formazione per gli animatori dei Centri Ricreativi Estivi

I CENTRI RICREATIVI ESTIVI

Occupazione di strade e piazzali con paesaggi immaginari realizzati con disegni liberi dai bambini

I CENTRI RICREATIVI ESTIVI

Occupazione di spazi della pineta con precorsi-storia  su ambientazioni  create dai bambini dei quali vengono invitati i genitori a partecipare come protagonisti.

I CENTRI RICREATIVI ESTIVI

IL DRAGO CONQUISTA LA CITTA’

Nel 1983 l’occupazione delle strade e degli spazi della città di Porto Sant’Elpidio secondo un’idea di teatro come gioco totale che “infrange” il velo della quotidianità.

I CENTRI RICREATIVI ESTIVI

IL GIOCO RITROVATO

Preparazione dei materiali da parte dei bambini per la spettacolazione finale destinata ad occupare gli spazi del lungomare.

I CENTRI RICREATIVI ESTIVI

IL GIOCO RITROVATO

Spettacolazione finale con invito ai genitori a partecipare

LA COOP. ARSLANDIA

DIALOGO DI UN UOMO CON L’AMORE

Spettacolo creato con la Coop. Arslandia in occasione del Premio di Poesia Città di Porto S. Elpidio

LABORATORI TEATRALI ESTIVI per ragazzi della secondaria di 1° grado

Nel 2004 presso la Torre dell’Orologio.

LABORATORI TEATRALI ESTIVI per bambini che avevano terminato la classe V^

Nel 2008 presso le strutture delle Associazioni di Quartiere Corva e Martiri della Resistenza.

LABORATORI TEATRALI ESTIVI

Nel 2010 un progetto speciale: la rappresentazione per IL CONTAFAVOLE ESTATE presso la Torre dell’Orologio.
Laboratorio per i residenti del Gruppo Famiglia di Porto San Giorgio

SCUOLA PRIMARIA
Dalle attività del progetto "Dall'apprendimento della letto-scrittura alla stesura di testi e loro rappresentazione con l'animazione teatrale".

I GRANDI PROGETTI DI PLESSO

Nel 1992 presso il Palazzetto dello Sport.

SCUOLA PRIMARIA
Dalle attività del progetto "Dall'apprendimento della letto-scrittura alla stesura di testi e loro rappresentazione con l'animazione teatrale".
I GRANDI PROGETTI DI PLESSO

IL MOSAICO DELLA SOLIDARIETA’

Nel 1998 presso lo stadio Ferranti. I bambini, progressivamente, formano un fiore che germoglia dalla terra, cresce e sboccia, il tutto accompagnato dai pensieri, poesie scritte e lette dai bambini.

SCUOLA PRIMARIA
Dalle attività del progetto "Dall'apprendimento della letto-scrittura alla stesura di testi e loro rappresentazione con l'animazione teatrale".
I GRANDI PROGETTI DI PLESSO

TERRA, ACQUA, FUOCO, ARIA-LI DI LIBERTA’

Un “viaggio” nell’interiorità che riproduce il precorso effettuato in 5 anni di laboratorio, simbolizzato attraverso gli elementi costitutivi della natura dell’antica filosofia come narrati nel “Mito della Caverna” e nella “Teoria della Linea” di Platone. TERRA: la coscienza corporea legata ai sensi; ACQUA: la coscienza emotiva dell’attrazione-repulsione che coinvolge la corporeità e la parte più superficiale della mente, quella appunto legata ai sensi; FUOCO: la coscienza passionale o sentimentale; ARIA: la coscienza razionale o superiore alla quale appartiene la capacità di giudizio.

SCUOLA PRIMARIA
Dalle attività del progetto "Dall'apprendimento della letto-scrittura alla stesura di testi e loro rappresentazione con l'animazione teatrale".
I GRANDI PROGETTI DI PLESSO

L’ISOLA PERDUTA

Lo spettacolo, realizzato dalla classe 1^ del plesso De Amicis nel 2008, ha per tema l’interazione fra l’animazione teatrale e i programmi didattici per l’apprendimento della lettura e scrittura.

SCUOLA PRIMARIA
Dalle attività del progetto "Dall'apprendimento della letto-scrittura alla stesura di testi e loro rappresentazione con l'animazione teatrale".
I GRANDI PROGETTI DI PLESSO

2013 SOSTENIAMOCI

2013 Le  classi V^ del Plesso Pennesi, gemellate con la Scuola Primaria di Mirandola colpita dal terremoto realizzano, dal laboratorio di poesia, una riflessione sui temi della solidarietà. Collaborazione fra animazione teatrale, canto e danza.

SCUOLA PRIMARIA
Dalle attività del progetto "Dall'apprendimento della letto-scrittura alla stesura di testi e loro rappresentazione con l'animazione teatrale".
I PICCOLI PROGETTI DI CLASSE

Nel 2007 decollanno le “Letture drammatizzate” di favole, realizzate dai bambini per i più piccoli.

SCUOLA PRIMARIA
Dalle attività del progetto "Dall'apprendimento della letto-scrittura alla stesura di testi e loro rappresentazione con l'animazione teatrale".
I PICCOLI PROGETTI DI CLASSE

Dal 2015 si trasformano in spettacolini di “Teatro di Sagome”.

SCUOLA PRIMARIA
Dalle attività del progetto "Dall'apprendimento della letto-scrittura alla stesura di testi e loro rappresentazione con l'animazione teatrale".
I PICCOLI PROGETTI DI CLASSE

LABORATORIO DI POESIA per le classi V^

L’atto finale del percorso del progetto “Dall’apprendimento della letto-scrittura…” è il laboratorio di poesia che è la sintesi del percorso degli anni precedenti.

SCUOLA PRIMARIA
Progetti speciali
PINOCCHIO

Genitori e Figli insieme per la messa in scena.

Nel 2015 la classe V^ del Plesso De Amicis  mette in scena “Pinocchio” il cui tema è il rapporto genitori-figli e perciò la messa in scena è da loro realizzata insieme.

SCUOLA PRIMARIA
Progetti speciali
IL BRUTTO ANATROCCOLO

Fiaba in “Musica” in occasione della SETTIMANA DELLA MUSICA A SCUOLA.

Organizzatore il maestro Roberto Vespasiani. Coro dei bambini del Plesso Rodari, 2° Istituto Scolastico Comprensivo; Orchestra del Conservatorio di Fermo; narratore l’animatore teatrale del Comune Ermanno Pacini.

SCUOLA MATERNA E PRIMARIA
Progetti speciali
IL RIMAIOLO

Giochi con le lettere dell’alfabeto presentate con storie in rima ed accompagnate da musica dal vivo a cura del maestro Roberto Vespasiani. Coinvolti i plessi della Scuola Materna e le classi 1^ della Primaria del 2° Istituto Comprensivo della Nostra Città.

SCUOLA PRIMARIA
Progetti speciali
RICICLANDO

Nel 1999 si svolge la campagna di sensibilizzazione per la raccolta differenziata dei rifiuti lanciata dall’Amministrazione Comunale e dall’azienda Ecoelpidiense in collaborazione con le Scuole cittadine. La Mostra degli elaborati è stata accompagnata da numerosi eventi di animazione teatrale nei Quartieri. Nella foto le due Direttrici Didattiche.

SCUOLA PRIMARIA
Progetti speciali
COME FERMARE IL MALE NEL CUORE DELL'UOMO?

Nel 2003 con l’istituzione de “Il Giorno della Memoria” alla quale si è aggiunta poi la “Giornata del Ricordo” abbiamo colto l’occasione per una riflessione sulle tragedie umane che nell’ultimo secolo si sono drammaticamente intensificate coinvolgendo sempre più i bambini. Il percorso visto dalla parte dei bambini: l’orrore della guerra e del genocidio; l’infanzia negata con le tragedie dei bambini soldato, dei bambini lavoratori, dei bambini oggetto di sfruttamento sessuale; il male nel cuore dell’uomo, perché c’è una parte nera nell’animo di ogni uomo, il suo egoismo; io, bambino, che fare?

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

Nel 1989 inizia la collaborazione con le Scuole Medie Inferiori. Circa il 60% di classi coinvolte sotto la guida degli insegnanti di Lettere, di Educazione Musicale ed Artistica. Luoghi delle rappresentazioni: Sala Parrocchiale don Wando, Salone Del Palazzo Commerciale e Teatrini della Scuola Medie Galilei.

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

Il Teatro con burattini, sagome, oggetti di materiale povero come rappresentazione ed esempio per i bambini della Scuola Primaria

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

Il Teatro come occupazione di spazi del “quotidiano” con spettacolazioni itineranti e a percorso per gli spettatori.

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

LA REALIZZAZIONE DI UN FILM DI ANIMAZIONE CON SAGOME FISSE

L’applicazione della collaborazione fra insegnanti di Lettere, Ed. Musicale e Artistica con l’animatore teatrale Ermanno Pacini per la produzione di un cortometraggio con sagome fisse; un vero gioco di squadra auto-gestito dove ogni ragazzo dà il suo contributo secondo le sue scelte e le sue qualità: il direttore di scena ed i suoi aiutanti; l’uso della telecamera; le voci; i musicisti; gli animatori delle sagome; i disegnatori.

LABORATORIO TEATRALE RAGAZZI
dei Centri di Aggregazione Giovanile del Comune

I GRANDI PER I PICCOLI: narrazione di fiabe come prima parte del laboratorio

LABORATORIO TEATRALE RAGAZZI
dei Centri di Aggregazione Giovanile del Comune

Messa in scena con materiale povero di una fiaba per i più piccoli per IL CONTAFAVOLE ESTATE presso la Torre dell’Orologio.

LABORATORIO TEATRALE RAGAZZI
dei Centri di Aggregazione Giovanile del Comune

Messa in scena di testi d’autore riadattati con scrittura collettiva dal gruppo sia a teatro con la tecnica del teatro realista: “10 Piccoli Indiani”, che in spazi liberi con materiale povero sulla struttura della tragedia greca con il coro: “Amleto”.

LABORATORIO RAGAZZI
dei Centri di Aggregazione Giovanile del Comune

“LA BELLEZZA SALVERA’ IL MONDO? Frammenti di uno specchio.”

La rappresentazione scaturisce da un laboratorio sul significato e l’incidenza del teatro, in particolare, e dell’arte, nel mondo di oggi. Ogni ragazzo ha scelto un brano sul tema tratto da un autore noto o scritto da lui stesso.

LABORATORIO TEATRALE RAGAZZI
dei Centri di Aggregazione Giovanile del Comune

TOTEM: azione teatrale per l’inaugurazione della mostra di Momo

LABORATORIO TEATRALE RAGAZZI
dei Centri di Aggregazione Giovanile del Comune

INCOMUNICABILITA’: performance sugli stereotipi della comunicazione fra i giovani in occasione di una manifestazione organizzata da diversi gruppi di giovani della nostra città

LABORATORIO TEATRALE RAGAZZI
dei Centri di Aggregazione Giovanile del Comune

RECITAL IN… AZIONE TEATRALE

Per il Premio di Poesia Città di Porto S. Elpidio-Sezione Giovani, il gruppo, anziché alternarsi in semplice sequenza nella declamazione delle poesie finaliste, ha “montato” le poesie in un’azione teatrale.

LA PICCOLA VIDEOTECA DELLE ESPERIENZE

I bambini ed i ragazzi coinvolti in questi progetti, a tutt’oggi, sono circa 5.000 e le manifestazioni sopra ricordate sono solo quelle più importanti che hanno segnato le tappe del percorso. La nostra piccola videoteca contiene tante altre manifestazioni che non abbiamo menzionato.

CARNEVALE

IL CARNEVALE DEI RAGAZZI

Nel 1998 il nostro animatore teatrale Ermanno Pacini propone un Carnevale organizzato con le Scuole Medie Inferiori ed il Gruppo di danza con scenette e balletti sul palco ed in mezzo alla gente.

GENITORI E FIGLI INSIEME AL CARNEVALE

Nel 1992 riprende la formula con tutte le Scuole della Primaria e Materna con la collaborazione dei genitori.

GENITORI E FIGLI INSIEME AL CARNEVALE

Il Carnevale cresce sempre più in partecipazione e si sperimentano diverse formule di animazione fra genitori e figli.

GENITORI E FIGLI MATTACCHIONI INSIEME AL CARNEVALE
per la MATTACCHIONATA

Nel 2006 diviene questo il motto del Carnevale con il più ampio coinvolgimento non solo di genitori e figli insieme attraverso la Scuola ma anche dei Quartieri e di singoli cittadini. Una simpatica disfida per premiare: il più tarantolato, il più rumoroso, il più ballerino, il più colorato, il più originale, il più creativo sotto lo “sguardo severo” dei giudici mattacchioni. Dagli 800 ai 1000 figuranti in una piazza sempre gremita da circa 5000 persone.

GENITORI E FIGLI MATTACCHIONI INSIEME AL CARNEVALE
per la MATTACCHIONATA

Gioiosi momenti della sfilata in cui genitori e figli si divertono insieme.

GENITORI E FIGLI IN BIBLIOTECA INSIEME
con i LETTORI VOLONTARI DELLA BIBLIOTECA

Nel 1999 il nostro animatore teatrale Ermanno Pacini dà il via alle letture di favole e fiabe in Biblioteca per “Genitori e Figli insieme”. Dal 2011, forma il gruppo dei lettori volontari della biblioteca costituito da mamme, nonne, insegnanti e “zie”, giovani che hanno voluto cimentarsi in questa esperienza.

GENITORI E FIGLI IN BIBLIOTECA INSIEME

Sergio Soldani con il gruppo di lettori del Centro Diurno “Il Delfino Blu”, da lui condotto, impegnato in letture di favole e fiabe per i bambini.

GENITORI E FIGLI IN BIBLIOTECA INSIEME
con i LETTORI VOLONTARI DELLA BIBLIOTECA

Una delle tante letture del venerdì pomeriggio che vanno da metà novembre ai primi di marzo dell’anno successivo. Le letture hanno come tema oltre alle favole e le fiabe di diverso genere anche temi per i periodi di Natale e Carnevale e vengono realizzate con una lettura animata e, all’occasione, corredata da oggetti di scena.

GENITORI E FIGLI IN BIBLIOTECA INSIEME
con i LETTORI VOLONTARI DELLA BIBLIOTECA

Uno dei gruppi dei lettori volontari della Biblioteca Comunale per le Scuole Materne.

GENITORI E FIGLI IN BIBLIOTECA INSIEME
con i LETTORI VOLONTARI DELLA BIBLIOTECA

Alcuni dei gruppi dei lettori volontari nelle scuole per la Settimana della Lettura  che si celebra, in genere, nell’ultima settimana di ottobre.

GENITORI E FIGLI INSIEME
con i LETTORI VOLONTARI DELLA BIBLIOTECA

Uno dei gruppi dei lettori volontari della Biblioteca per la Festa di Primavera organizzata dal Comitato di Quartiere S. Filippo.

LE VISITE GUIDATE IN BIBLIOTECA

Dopo una visita guidata ai servizi della Biblioteca il nostro dinamico bibliotecario Toni Amico intrattiene i bambini con una lettura di favole e fiabe per mostrarne le meraviglie.

GENITORI E FIGLI INSIEME
per "LA CACCIA AL TESORO DELLE... FAVOLE"
con i Lettori Volontari della Biblioteca

Nel 2012, con il progetto del nostro animatore teatrale Ermanno Pacini “CACCIA AL TESORO DELLE… FAVOLE” , il gruppo partecipa alla giornata inaugurale del nostro FESTIVAL INTERNAZIONALE DI TEATRO RAGAZZI. Il sito della manifestazione è Villa Baruchello. I genitori con i bambini sono accolti all’entrata e viene data loro la mappa del bosco con su il percorso ed i punti dove sono ad attenderli i lettori. La particolarità e bellezza di questa manifestazione è che, fra i lettori, ci sono intere famiglie, figli compresi.

GENITORI E FIGLI INSIEME A...

LA FIABA DEL… TRAMONTO

All’interno degli appuntamenti del nostro FESTIVAL INTERNAZIONALE DI TEATRO RAGAZZI, dal 2015 il nostro animatore teatrale Ermanno Pacini presenta la FIABA DEL.. TRAMONTO. Alla fine dell’ultimo spettacolo pomeridiano in Pineta il nostro animatore teatrale apre il suo ombrello magico ed invita genitori e figli a seguirlo in spiaggia. Si attende il momento esatto in cui, qualche momento prima del tramonto, si apre la porta del cielo e… con un’azione magica si passa attraverso quella porta e si entra nella meravigliosa fiaba del… tramonto.

GENITORI E FIGLI INSIEME ALLA...
SACRA RAPPRESENTAZIONE DEL PRESEPE

Nel 1997 grazie alla collaborazione fra il “Gruppo Storico del Borgo Marinaro”, il gruppo teatrale amatoriale “Sipario Aperto”, i rappresentanti del Comitato di Quartiere Corva, la Scuola Secondaria di primo grado e tante famiglie si realizza la prima edizione della Sacra Rappresentazione del Presepe.  Va in scena il 26 dicembre con “La Notte Santa” ed il 6 gennaio con “L’arrivo dei Magi” presso il parco di Villa Murri. La sua particolarità è la narrazione dal vivo degli eventi e il dialogo fra i personaggi.