La bottiglia dispettosa

31 Ago
0 comment

C’ era una volta una bottiglia grande molto dispettosa. Essa faceva molti dispetti perché da piccola era stata abbandonata dai suoi genitori, cosi non avendo nessuno che l’accudisse si comportava male.

La bottiglia faceva i dispetti ad una bottiglia più piccola. Una notte, ad esempio, la bottiglia grande mise un po’ di mistrà dentro la bottiglia piccola, perché pensò che quando coltello sarebbe andato a bere alla bottiglia piccola si sarebbe arrabbiato con essa. Cosi fu.

La bottiglia piccola non ne poteva più di questi scherzi, perché tutti se la prendevano con lei.

Anche se non aveva colpa; ma essendo più piccolo non sapeva come difendersi: quindi questo fatto andò avanti ancora per molto.

Un’altra notte la bottiglia grande rovesciò sul piano cottura del fornello un po’ d’ acqua presa dal rubinetto, poi silenziosamente si chinò e svitò il tappetto di bottiglia piccola. Così al mattino la bottiglia piccola veniva accusata di aver provocato quel pasticcio.

La cosa venne ripetuta per più notti, ma una notte, molto buia, la bottiglia grande non si accorse che la bottiglia piccola era vuota, perché coltello l’ aveva scolata tutta.

La mattina seguente, quando la bottiglia grande, come al solito, accusò la bottiglia piccola di aver causato un pastrocchio, coltello disse in tono accusativo:

  • Non è possibile ! Ieri sera, l’ acqua di bottiglia piccola era finita perché io l’ avevo bevuta tutta prima di andare a dormire, ricordo bene !

E cucchiaio, forchetta, spugna…. dissero:

  • E vero…, è vero….! Stavamo insieme; e tutti andarono ad abbracciare e consolare la bottiglia piccola chiedendole scusa per averla accusata ingiustamente tante volte.

La bottiglia grande si comportava così male perché, essendo stata abbandonata da piccola, voleva le attenzioni degli altri solo su di lei a discapito della bottiglia piccola. Da quel giorno nessuno credette più alla bottiglia grande cosi da farle capire quanto sia importante non dire le bugie.

classe 3^ Plesso De Amicis, Marina Picena ins. Stefania a.s. 2006\07

Leave your thought